Lo gnocco fritto è una denominazione tipica nelle province di Modena, Reggio Emilia, Bologna e Piacenza dove  è un prodotto alimentare italiano tipico.  A seconda della provincia varia anche il suo nome. A La Botte di Genova, in Piazza Montano a Sampierdarena, se ne può gustare una versione molto valida.
Inoltre, nelle province di Modena e Reggio Emilia il suo nome è gnocco fritto o gnòc frett dal dialetto locale.



Comunque, in gran parte della provincia di Parma viene chiamato torta fritta e nella provincia di Ferrara viene chiamato pinzino. Nel Bolognese viene chiamato più comunemente crescentina fritta. In provincia di Piacenza è tradizionale dell’area nord-orientale, dove è conosciuto con la dizione dialettale di chisulén (italianizzata in chisolino).

 

gnocco fritto

 

Infine, in provincia di Reggio Emilia il termine gnocco, non fritto, indica, invece,  una focaccia fatta al forno con lardelli di maiale, molto diffusa. Fondamentale per tanto aggiungere l’attributo “fritto” che indica un prodotto piuttosto differente. (cit. da Wikipedia).

 




cucina iphone 032
Nella fotografia la stupenda interpretazione del gnocco fritto ad opera di Cristina Maini, chef de la Botte, locale di Piazza Modena a Sampierdarena.
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.