Per Roby Carletta sedersi a tavola è un rito. Una vera gioia  non solo dettata dal menù ma anche e soprattutto dalla buona compagnia.
Il convivio, le atmosfere, i piaceri intimi o condivisi con grandi tavolate come quelle dei suoi amati alpini.
La sua passione per la buona cucina è datata, il suo ricco palmares artistico si intreccia con l’arte culinaria fin dall’incontro con il giornalista gastronomo Vincenzo Bonassisi. Sarà proprio lui  a volerlo al suo fianco per importanti rassegne quali Vinitaly o Bibe ma anche per appuntamenti televisivi.
Come non ricordare poi il suo “magico” sodalizio con “La Manuelina” di Recco, tanto da diventare grande amico del compianto patron Carbone.
Per loro si inventerà “Cabaret sul cabaret” la fortunata rassegna gastronomica della risata. Seguiranno altre iniziative come ad esempio “Cena con il comico” o “Battute al pesto”.
Roby CarlettaUna carriera costellata di ambiti premi e riconoscimenti quella del Commendatore Roberto Carletta come quello, per restare in tema, di “Chef per Passione” attribuitogli da Massimiliano Monti (Tn4) e consegnato da un’altra grande forchetta come Paolo Zerbini.
Roby ha girato mezzo mondo, ha navigato in lungo e in largo degustando specialità ovunque ma i migliori pizzoccheri valtellinesi li ha mangiati a casa mia preparati da mia moglie Giovanna.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.