il pesto Il Campionato del Mondo di Pesto ha raggiunto la sua decima edizione, con trenta esperti gourmet che hanno giudicato i cento concorrenti provenienti da tutto il mondo presso il Salone del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale a Genova.

Il vincitore assoluto è stato Mattia Bassi, ingegnere navale genovese di 56 anni, che vive sulle alture dell’Acquasanta nel Ponente genovese. Bassi ha conquistato il titolo di miglior pesto al mondo, surclassando la concorrenza internazionale.

Tra i partecipanti, oltre a Bassi, si sono distinti anche Maria Carbone, 90 anni, proveniente da Davagna,paese dell’entroterra genovese, e Kelly Rocha, vincitrice di una gara eliminatoria a Itajaì, nel Sud del Brasile, a quasi diecimila chilometri da Genova. Due giapponesi e una francese nel novero dei 10 finalisti che si sono contesi l’ambito “pestello d’oro”.

Il Campionato ha visto una grande partecipazione, con eventi collaterali come il campionato non competitivo dei bambini, la mostra degli antichi mortai delle famiglie genovesi e gli incontri sul basilico e sul pesto. Per la prima volta, anche concorrenti stranieri hanno partecipato, come Nyusuke Ota, cuoco giapponese a Firenze, Alberto Imparato, residente a Dublino, e Jeanne Beauvais, parigina.

La speaker Marisa Passera di Radio Deejay ha prestato la propria voce all’evento, che ha confermato il pesto genovese come il più buono del mondo, mantenendo alta la tradizione e la qualità dei prodotti locali.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.