Prezzi degli alimentari in crescita. Continua anche ad aprile la corsa: sono   cresciuti dell’1,7% rispetto a marzo trainati dallo zucchero e dai cereali. L’lndice della Fao ha calcolato che si tratta dell’undicesimo mese, con il 30,8% in più rispetto al livello registrato nello stesso mese lo scorso anno. E’ il valore più alto dal 2014, con il 12% in più rispetto al valore record di tutti i tempi del febbraio 2011.

prezzi degli alimentariDopo una breve flessione in marzo, i prezzi degli alimentari tornano a salire i cereali (+1,2%), che si assesta su un valore del 26% in più rispetto ad aprile 2020. In crescita anche i prezzi del mais (+5,7%), che si portano a un livello più alto del 66,7% rispetto a un anno fa. Salgono anche i listini dei prodotti lattiero-caseari con +1,2%, in seguito all’aumento delle quotazioni di burro, formaggio e latte scremato in polvere, sostenuto da una solida domanda di importazione dai paesi asiatici.

Quanto alle previsioni aggiornate sull’offerta e la domanda dei cereali, la Fao stima un consumo nel 2021 di 2 767 milioni di tonnellate, in crescita del 2,1% rispetto allo scorso anno.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.