acciughe, pesce a febbraioPesce a febbraio e andiamo a vedere. È importante per la scelta del pesce da servire in tavola la stagionalità e consumare le specie dei nostri mari solo nei periodi raccomandati. Questi piccoli accorgimenti permettono di garantire il pieno rispetto dei periodi di riproduzioni e di migrazione, necessari per la vita del pesce. Inoltre l’acquisto consapevole permette di promuovere la salubrità e il gusto di quello che mettiamo nel piatto e riduce l’impatto ambientale, mantenendo la biodiversità

Pesce di febbraio: cosa è in stagione

  • Alici

  • Argentina

  • Busbana

  • Calamari

  • Calamaretti

  • Cannocchie

  • Cefali

  • Lampuge

  • Mazzoline

  • Menole

  • Mormore

  • Naselli

  • Occhiate

  • Pagello

  • Palamita

  • Rana pescatrice

  • Pesce San Pietro

  • Polpo

  • Potassolo

  • Ricciola

  • Rombo

  • Rombo chiodato

  • Sarago

  • Sparaglione

  • Sardina

  • Scorfano

  • Seppie

  • Sgombro

  • Tonno alletterato

  • Totano

  • Triglia

  • Vongola verace

  • Zanchetta

  • Zerro

Idee per le ricette per il pesce a febbraio 

  • pesce a febbraioPalamita. Questo pesce viene comunemente definito come “tonno dei poveri” per il suo gusto simile ma il prezzo decisamente più abbordabile. In tutta Italia vi sono varie preparazioni di questo pesce, in particolare quella ligure prevede una marinatura a base di olio extravergine d’oliva, limone, aglio, origano e peperoncino. Dopo aver lasciato la bistecca di palamita a marinare per alcune ore, si potrà cuocere sui ferri e servire condendo con il composto avanzato precedentemente. Per guarnire si possono utilizzare dei pinoli tostati o delle mandorle a listarelle.

  • pesce a febbraio
    Tanto bruttina da vedere quanto gustosa da mangiare: la rana pescatrice o boldrò

    Rana pescatrice. Anche conosciuta come “coda di rospo” è un prodotto fortemente apprezzato per la sua carne prelibata e la sua versatilità in cucina. Perfetta per la preparazione di sughi o di secondi piatti particolari come la rana pescatrice al vino rossa. La sua preparazione è molto veloce, basta tagliare da due filetti dei medaglioni, infarinarli e lasciarli rosolare in padella con dell’olio di oliva. Successivamente verranno aggiunti capperi e acciughe e, dopo aver lasciato rosolare il tutto, del vino rosso. L’obbiettivo è quello di ottenere una salsa sciropposa. Per questa ricetta sono consigliati vini come un Rosso Conero o un Montepulciano D’Abruzzo, ovvero vini corposi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.