Mattia CongiaUn menù complesso, articolato e che si avvale di materie prime “rare e preziose”. Questa  la definizione che ne ha dato Mattia Congia, chef del Santamonica di Genova,  in occasione dell’intervista che Zena a Toua ha realizzato con lui . L’occasione, appunto. è arrivata in concomitanza con la  presentazione della rinnovata carta del locale di Lungomare Lombardo. Un menù creato dallo chef e fortemente sostenuto da Monica Capurro e Andrea Giachino, consci che il loro gioiellino potrebbe spiccare un ulteriore balzo in avanti. Ambizioni che si percepiscono e che, nell’intervista, Mattia Congia, velatamente, ammette.

 

 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.