La Madonna dell'uvaLa Madonna dell’Uva di Luca Cambiaso, nel Museo Diocesano, è il segno profondo di questo tipo di frutta a Genova. Siamo  una zona, quella dove è situata la basilica delle Vigne, dove la  chiesa è collocata in ambiente originariamente extraurbano. C’erano  aree estese un tempo coltivate a vite, una zona contraddistinta dall’alto campanile e da  un chiostro medievale. Zona importante della storia di Genova dove, proprio qui ha lasciato le sue tracce una famiglia nota, quella degli Spinola che, secondo la tradizione, hanno assunto anche nello stemma nobiliare il nome e l’immagine della spina delle botti di vino di cui erano commercianti. La Madonna dell’Uva, un’opera del 1570, riprende il valore del frutto della vigna. Vino come sangue e vita. La tramutazione dell’acqua in vino fu il primo miracolo compiuto da Gesù nelle nozze di Cana.

Mauro Salucci
Mauro Salucci è nato a Genova. Laureato in Filosofia, sposato e padre di due figli. Apprezzato  cultore di storia,  collabora con diverse riviste e periodici . Inoltre è anche apprezzato conferenziere. Ha partecipato a diverse trasmissioni televisive di carattere storico. Annovera la pubblicazione di  “Taccuino su Genova” (2016) e“Madre di Dio”(2017) e   "Forti pulsioni" (2018) dedicato a Niccolò Paganini. Ultimo arrivato  il libro dedicato ad un sestiere genovese importante come quello di " Portoria e Molo". Mauro Salucci lo potete anche leggere Salucci di web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.