La ricetta del Garibaldino marinaio ( Garibaldin mainà) non è ceto delle più comuni e conosciute per quanto riguarda i piatti di mare della cucina ligure. Il suo nome, certamente curioso, gli deriva dal colore dei gamberoni  e dall’aggiunta del bianco e del verde. Insomma una preparazione tricolore, piuttosto curiosa e anche di recente ideazione.

 

Garibaldino marinaio

Ingredienti (per sei persone)

  • Venti gamberoni

  • Sei seppie

  • Uno spicchio d’aglio

  • Un po’ di prezzemolo

  • Un mazzetto di basilico

  • Un bicchiere di vino bianco secco

  • Sale 

Garibaldino marinaio

Realizzate un trito di aglio e prezzemolo. Poi pulite , lavate e tagliate a striscioline le seppie. Fate scottar ei gamberoni  e sgusciateli. Rosolate nell’olio il trito  e disponetevi le seppie. Fatele insaporire e bagnatele con il vino bianco secco. Salate e cuocete per una mezz’oretta. Aggiungete i gamberoni e cuocete tutto insieme per una decina di minuti scarsi. Spolverate con del basilico tritato e servite il vostro Garibaldino marinaio.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.