Ivano Ricchebono, il Doge, è tornato più determinato che mai dopo il Lockdown che lo ha visto protagonista con le sue dirette social da vero social chef. Quando le ha dovute interrompere per tornare al suo amato The Cook, ha lasciato molti cuori infranti tra i suoi affezionati followers. In agosto si è trasferito ad Alassio.  Qui ha contribuito al rinnovato successo dello splendido Hotel Diana. Nell’occasione ha  realizzato un paio di strepitosi “quattro mani” con lo stellato Andrea Ribaldone e con l’amico genovese Marco Visciola. Grande successo: in occasione dello show con lo chef collega del Marin:  erano 170 gli ospiti ad applaudire le loro realizzazioni. Ma non basta perché proprio in questi giorni lo chef, che sta nel cuore gastronomico di Antonella Clerici, è stato protagonista  sotto l’occhio della telecamera della trasmissione Italia Squisita. Lo chef stellato, in quel di Recco da O Vittorio, ha messo mano ad una focaccia stellare. Era in grande forma:  sarà merito delle corsette alla Marina di Sestri Ponente? Fatto sta che lo chef blucerchiato è gioia per gli occhi per la fortunata consorte, la brillantissima Elisa Arduini, con la quale ha festeggiato lo scorso 4 giugno vent’anni di matrimonio.

Enrico Vinelli è tornato a tempo pieno ad occuparsi del suo Hostaria Ducale che ha ritrovato lo slancio interrotto solo dallo stop imposto dal virus, quando il locale di Salita San Matteo era da mesi, stabilmente, in testa alle classifiche di Tripadvisor. Davide Cannavino è tornato a “bruciare padelle” con abilità in cucina e, in sala, il competente Alessio disciplina il traffico dei calici con la consueta perizia. Da imprenditore avvertito, Vinelli “non queta mai”. Non passa giorno che non ne studi una o che non punti ad una novità. Nei giorni scorsi un suo post ha suscitato molto interesse. Cerca un locale: e tutti a chiedrsi che cosa ne vorrà fare. Lui nicchia e non dice…

Ma nei giorni scorsi gli è scesa la lacrima sportiva. E’ andato a fargli visita il suo fraterno amico Gianpiero Gasperini. C’è da credere che Vinelli lo abbia salutato con un “Torna al Genoa” grosso come una casa, prima di farsi scattare una foto degna di un social chef. Non sarebbe una novità visto che Vinelli il rossoblù, molto amico del grande Aldo Spinelli, aveva già scritto una lettera aperta al presidente Enrico Preziosi e pubblicata da “Pianeta Genoa 1893” del direttore Marco Liguori partenopeo di nascita, quanto genoano convinto. Di lui si dice che prepari una “Genovese” di tutto rispetto.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.