Quest’anno per gli appassionati gourmet è stato un anno un po’ zoppo, prima il lockdown primaverile, poi la divisione a colori delle varie regioni, fatto sta che al ristorante siamo andati meno del previsto, ma non per questo il buon mangiare ci è mancato!
Durante il 2020 abbiamo assistito ad una vera e propria rivoluzione con il conseguente potenziamento del delivery; non più solo le pizze, ma anche le cene gourmet adesso viaggiano dalle sapienti cucine alle nostre case, per deliziarci come se fossimo al ristorante ma stando comodi a casa in vestaglia…io faccio così!

Ora finalmente possiamo sgranchirci le mandibole e lasciarci andare al ritmo del pasto: ho ordinato la cena da Duo Restaurant Chiavari.

DuoUna delivery di altissimo livello: prodotti freschissimi, cura nel dettaglio e gusti da 10 e lode!
Porcini, bagnetto verde, triglia e nocciole hanno aperto le danze con un sorprendente balletto tra i porcini, il bagnetto e la nocciola.
Il contrappunto tra questi tre ingredienti è stato davvero ben studiato perché l’attenzione del gusto saltellava dall’uno agli altri senza stravolgere l’equilibrio generale del piatto, ma non solo, a fine antipasto l’acidità del bagnetto verde ha leggermente accentuato la salivazione e la voglia di tuffarsi nella prossima pietanza proposta da Duo.
Gli gnocchi al basilico gratinati alla puttanesca hanno seguito la danza con un bilanciamento ottimale tra sapidità e dolcezza. Sotto la crosticina della gratinatura e avvolti da una suadente e vellutata salsa di pomodoro che nemmeno mia nonna la faceva così buona, attendevano la mia forchettata gli gnocchi, che con il giochino furbo delle consistenze “morbido-croccante” hanno ceduto il passo al pagello con i peperoni, la menta e le scaglie di pecorino.
Il formaggio sul pesce?!?! Ebbene sì cari amici, tanto ardito quanto eccellente accostamento. Il pecorino è stato molto funzionale per il piatto, grazie a lui la pietanza ha preso una bella spinta; il suo ruolo di gregario ha bilanciato con maestria la dolcezza setosa del peperone.

Duo
Da Identitàgolose.it

A questo punto mentre ballavamo un lento ci siamo guardati negli occhi, le nostre labbra si sono sfiorate ed è esplosa la passione: booom, la bomba al pistacchio!!
Un gustosissimo krapfen farcito con una generosa dose di crema al pistacchio che in Sicilia dovrebbero farvi un monumento dal tanto era omogenea e pazzesca; fritto, arioso, non esageratamente consistente, leggermente dolce, insomma davvero un ottimo dessert; ma non avevo nessun dubbio!

Per una sera nessuna brutta notizia è entrata in casa, abbiamo cenato, anche se in realtà abbiamo ballato, ed i dj in consolle erano Marco Primiceri e Lucia De Prai! Grazie Duo Restaurant Chiavari

Se ci state pensando fate bene, provate all’istante.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.