GUERRILLA MARKETING IN THE KITCHEN

guerrillaLe recenti vicende relative alla “straripante” presentazione del mega mortaio sul Tamigi, con gli inevitabili strascichi di polemiche o consensi mi ha fatto pensare che non sempre è necessario attingere a grandi risorse per promuovere un prodotto o un locale.
Esiste anche la “Guerrilla Art” e la sua branca conosciuta come “Guerrilla Marketing” fatta di affissioni d’impatto, claim spesso politicamente scorretti dove più che il badget contano le idee.
Nasce per stupire, a fare la differenza sono l’originalità e la creatività, tutto all’insegna del dirompente.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.