La bella stagione si apre all’insegna del bere beverino. Questo dopo  tante regole per l’accesso al bancone del bar con soluzioni “ready to drink” per brindisi tra le mura domestiche o in chioschi e esercizi non vocati alla mixology professionale.

belliNO, genovese a cena, Vino al ristorante, genovese a cenaIntanto la bella stagione si apre con novità all’aperitivo. I grandi classici del bere frizzante, i drink Bellini, Puccini, Rossini, Mimosa, Tintoretto, Raspini, sono stati ripensati dal barman-imprenditore Giancarlo Mancino nel progetto “Ready to Drink”. Progetto  già esportato in 20 Paesi che mira anche a presentare in chiave contemporanea produzioni un po’ dimenticate. Alcuni  saranno disponibili anche in versione analcolica. Uno di questi  prende il nome di BelliNO. Un drink che  viene ricavato dall’unione del mosto d’uva Moscato alla purea di pesche.
Proprio il BelliNO è stato tra i partner dell’ultima edizione della Asia’s 50 Best Bars. Tutto questo  ad ulteriore conferma di un trend – quello del low/no alcohol – che si sta sempre più affermando a livello globale.

 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.