Prima conviviale del 2020 per la sezione genovese dell’ Accademia Italiana della Cucina, che ha voluto partire all ‘insegna dell ‘innovazione .

 

Tuna food & wine

Da un po’ di tempo questo importante sensore del gusto eccellente, dimostra una sorprendente dinamicità nel ricercare , tra i non facili meandri del gusto genovese. Sono  proposte consolidate o situazioni tanto emergenti quanto degne di nota. Un grande merito del delegato Manuel Macr. Non senza sottolineare l’apporto  della sempre attenta Laura Gambardella, puntuale come un cronometro a regolare la parte logistico organizzativa delle piacevoli incursioni degli accademici .

 

Va in questo senso la visita che l ‘Accademia ha voluto dedicare, in occasione del primo incontro del nuovo anno, ad un autentico gioiellino incastonato nel diadema dei vicoli: Tuna  food and Wine.

Il locale si trova in Piazzetta Ninfeo, piacevolmente compresa tra la zona dell ‘antica Madre di Dio e via di Ravecca. Siamo nella zona dell’antico Castrum genovese.

 

Accademia italiana della cucina

 

Grande soddisfazione per gli Accademici scoprire una cucina di alto profilo, molto ben personalizzata da uno staff giovane e competente.

Le cotture sono semplici,  in un giusto connubio tra situazioni nuove e recupero giudizioso della tradizione nella lavorazione della materia prima. Eccellente, sempre a parere unanime degli accademici, la scelta dei vini sotto forma di una carta articolata ma a misura di cliente.

Insomma grande soddisfazione per l’esigente palato dell’Accademia Italiana della cucina e grandi complimenti a questo locale, aperto da un anno e mezzo, ma che sta, davvero, marcando il territorio.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.